Il rilassamento e la salute.

Ci sono diversi modi per rilassarsi. Alle tecniche di rilassamento vere e proprie si affiancano delle strategie che possono essere molto utili, qui ve ne riporto alcune.

Un primo passo da fare è chiederci cosa ci sta dando fastidio e perché. È molto importante in questa fase dirsi la verità, cosa ci sta creando stress e perché. Se mi dà fastidio la nuova collega perché è una perfettina e io la detesto …ho una domanda da farmi!

Non è la collega ad essere il problema bensì il mio rapporto con le persone che sembrano perfette. Ne ho paura? Mi sento inadeguata? Temo che il mio lavoro possa essere sminuito se paragonato al suo?

Portare l’attenzione sulle vere cause dello stress mi permettono di risolverlo, altrimenti pasticcio.

Una volta capito cosa e perché proviamo a razionalizzare, a mettere una cornice di pacatezza attorno alle emozioni che interferiscono con la mia vita.

Ma è davvero perfetta? Sono davvero così poco capace? Il mio lavoro è davvero mal fatto? Ci sono reali possibilità di pagare delle conseguenze per la diversa qualità di lavoro? Magari mi sto svalutando e in realtà sono più precisa di quanto non immagino?

Insomma, prendiamoci una distanza critica. Come quando dobbiamo allontanarci di un passo per vedere tutta l’immagine e non solo un dettaglio.

Se ci serve scriviamo, spesso lo scrivere permette di pensare in modo più concreto e pragmatico. Oppure parliamo con una buona amica o un buon amico. È importante che questa persona voglia il nostro bene e che ci ascolti con attenzione e rispetto cercando quello che è meglio per noi insieme a noi.

A questo punto valutiamo qualche tecnica di gestione dello stress; respirazione? Visualizzazione? Rilassamento progressivo? È come scegliere una camicia, deve starvi bene addosso.

E per finire… sapete cosa porta agli stessi identici risultati delle tecniche di rilassamento? Tutte ma proprio tutte le tecniche, incluse MBSR e mindfulness?

Una vita sana!!!

Ebbene si, più di uno studio ormai dimostra che non solo per stress lieve ma anche moderato una vita sana è un ottimo antidoto.

Una sana alimentazione con attività fisica moderata ma regolare e cura del sonno.

In otto settimane starete molto bene e probabilmente anche in buona salute, forse più difficile in inverno che non in estate ma di fatto le regole di una vita sana per il cuore, la mente, lo spirito e il corpo non cambiano da secoli:

  • Una sana alimentazione, alzarsi da tavola sazi ma non satolli. Mangiare con lo stomaco e non con gli occhi.
  • Attività fisica moderata e regolare, camminare, fare le scale, tenere una postura corretta e le spalle dritte.
  • Avere cura del sonno, se ci sono problemi col sonno parlatene col vostro medico.
  • Frequentare persone sane, che ci rispettano e che ci trattano con attenzione.
  • Avere cura delle emozioni che proviamo, anche le emozioni nutrono il corpo.
  • Facciamo anche qualcosa di utile per gli altri se possibile, l’altruismo fa stare meglio anche chi lo fa
  • Proviamo a introdurre una attività di sana distrazione, dei giardinaggio o del balconaggio, lavoro a maglia, orto, pittura… dei lavori fatti con le mani.

Se ci prediamo cura di noi stessi ci sentiremo presto molto meglio.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *