LA TERAPIA EMDR

La terapia EMDR è un approccio terapeutico scientificamente dimostrato e riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come il trattamento più efficace per aiutare le persone a superare e rielaborare eventi traumatici ed emotivamente stressanti, come ad esempio lutti, violenze, incidenti, malattie, disastri naturali…

EMDR è l’acronimo inglese di “Eye Movement Desensitization and Reprocessing” che in italiano si traduce con “Desensibilizzazione e Riprocessamento tramite i Movimenti Oculari“. È una tecnica ideata da Francine Shapiro nel 1989, che durante una passeggiata nel parco, mentre la sua mente era invasa da ricordi e preoccupazioni, si accorse che spostando lo sguardo da destra a sinistra a un certo ritmo, i pensieri negativi diminuivano e non erano più così disturbanti. Decise quindi di approfondire questa scoperta e di costruire un metodo scientificamente dimostrato ed altamente efficace.

La terapia EMDR sfrutta i movimenti oculari alternati, o altre forme di stimolazione bilaterale (es. tocchi leggeri sulle mani) per migliorare la comunicazione tra i due emisferi cerebrali e favorire l’elaborazione dell’esperienza traumatica, diminuendo la carica emotiva del ricordo.

I traumi possono essere classificati in:

  • Traumi con la T maiuscola per indicare eventi verificatisi nella vita della persona in modo violento, come ad esempio lutti, incidenti, abusi, catastrofi naturali;
  • traumi con la t minuscola, che si riferiscono ai traumi relazionali, che si ripetono nel tempo, con la quotidiana esposizione della persona a situazioni traumatiche o emotivamente stressanti, come il contatto con figure d’attaccamento disfunzionali o contesti familiari/sociali patologici, come ad esempio essere stati vittime di bullismo, perdere precocemente un genitore, essere stati abbandonati, aver subìto umiliazioni continue durante l’infanzia…(Isabel Fernandez, Presidente dell’Associazione EMDR Italia, 2013).

L’EMDR si è mostrato estremamente efficace sia per superare vicende di grave impatto fisico ed emotivo (es. incidenti, lutti, abusi..) sia per trattare le problematiche più comuni, come le fobie, i disturbi d’ansia, gli attacchi di panico, la fine di una relazione, la perdita del lavoro, ecc.

Non tutti gli psicologi infatti sono anche terapeuti EMDR: bisogna essere innanzitutto psicoterapeuti ed aver seguito un corso specifico per poter utilizzare in seduta con i pazienti questo approccio terapeutico.

Per sapere quali sono i terapeuti EMDR , effettua una ricerca sul sito EMDR Italia, dove troverai un elenco dei professionisti abilitati.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *