sei basi per stare bene

La naturopatia è un insieme abbastanza coeso di pratiche che trovano le loro prime esplicitazioni nelle pratiche di salute e di igiene della scuola di medicina di Salerno.

Sono regole di buon senso, diremmo oggi, dove il buon senso è merce rara.

Troviamo le radici della naturopatia in movimenti olistici che hanno preso piede in Germania e nell’Europa del Nord e che si sono poi spostate negli USA; sono spesso sommatorie di fitoterapia, pratiche tradizionali di igiene, massaggi alle quali si sono aggiunte l’omeopatia, l’idroterapia e pratiche ancora più legate alla energia della persona.

La UCSF (University of California San Francisco) ha offerto on line una lezioni su come la California intende gestire i bambini che hanno una sindrome da stress post traumatico ripetuto.

Mi sono molto positivamente sorpresa; le basi che permettono a bambini maltrattati di recuperare dallo stato di stress e/o di abuso e di mettersi alla pari come chances della vita sono fondamentalmente sei:

  1. curare il sonno
  2. curare la dieta per varietà e bilanciamento dei nutrienti
  3. curare l’attività fisica
  4. avere cura delle relazioni affettive, nutrire il cuore tanto bene come si nutre il corpo
  5. praticare tecniche di meditazione
  6. fare psicoterapia o sessioni di psichiatria se necessario.

Questo è un risultato enorme per la medicina ed è il linea con quanto sostiene la naturopatia da molto tempo. Non voglio e non posso assolutamente sminuire i risultati della UCLA, la seconda migliore università di medicina negli USA dopo la John Hopkins, voglio solo far notare come una vita ben gestita nel cibo, sonno, attività fisica, tempo per l’introspezione compongono il 50% di uno stato di benessere.

È meno sotto il nostro controllo, soprattutto se piccini, la qualità delle relazioni umane che viviamo e ancor meno l’accesso a terapia con uno specialista.

La naturopatia insegna questo; cibo, sonno, attività fisica, rilassamento e meditazione. Si interviene come prevenzione con altre pratiche, io uso la fitoterapia per l’evidenza millenaria.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *