training autogeno

Il training autogeno: un valido aiuto contro ansia e stress

Al giorno d’oggi, molte persone conducono una vita stressante per via dei molteplici impegni lavorativi e familiari. Per far fronte a tutte le responsabilità, spesso ognuno di noi spende tante energie fisiche e mentali. È risaputo che uno stile di vita frenetico può generare ansia e stress e favorire l’insorgere di svariati sintomi, quali emicranie, insonnia, tensioni muscolari, disturbi gastrointestinali, calo della memoria e della concentrazione.

Il training autogeno è un valido aiuto per combattere tutti questi disturbi. Si tratta di un metodo di rilassamento molto efficace, ideato dallo psichiatra tedesco Schultz negli anni ’30 del Novecento, che migliora in poco tempo il benessere psicofisico dell’individuo in modo del tutto naturale.

Gli effetti benefici del training autogeno sono stati riconosciuti anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Che cosa significano i termini “training” e “autogeno”?

“Training” si traduce dall’inglese con “allenamento”, per sottolineare l’importanza di una pratica costante degli esercizi, mentre “autogeno” indica che il rilassamento viene gradualmente appreso dal corpo in modo automatico e senza fatica.

Come funziona?

Il principio alla base del TA è la convinzione dell’esistenza di una forte connessione tra mente e corpo che si influenzano reciprocamente. Facciamo un esempio: quando abbiamo fame, il solo pensiero del cibo stimola le nostre ghiandole salivari e ci fa sentire “l’acquolina in bocca”, indipendentemente dal fatto che mangeremo o no.

Esattamente allo stesso modo, gli esercizi del Training Autogeno producono netti cambiamenti a livello corporeo e psichico, creando uno stato di piacevole distensione che allevia lo stress e produce benefici ai sistemi cardio-circolatorio, neurovegetativo, muscolare e respiratorio.

A chi è rivolto?

È una pratica adatta a tutti coloro che desiderano affrontare la vita più serenamente e non ci sono limiti d’età.

A cosa serve?

Il TA è un alleato prezioso nella gestione di stress, ansia, insonnia, cefalee, irritabilità, disturbi psicosomatici e gastrointestinali, problemi di memoria e di concentrazione. La tecnica è molto utile sia in ambito sportivo sia a livello lavorativo/scolastico per migliorare le prestazioni di atleti, lavoratori e studenti, che hanno bisogno di essere sempre concentrati e dare il meglio di sé.

Il TA infatti rinforza la memoria, allevia le tensioni muscolari e fa recuperare le energie. Grazie a particolari esercizi di respirazione, il TA migliora gli stati ansiosi ed emotivi disturbanti, aumenta l’autocontrollo personale e riduce gli stati asmatici.

Il TA può essere facilmente appreso da tutti, attraverso un percorso individuale oppure in piccolo gruppo, con la guida di uno psicologo o un operatore qualificato che possa fornire il supporto necessario nelle varie fasi. Dopo un breve ciclo di incontri, le persone saranno in grado di applicare autonomamente gli esercizi del TA a casa o ovunque ne abbiano voglia o bisogno senza più l’aiuto del professionista.

Dott.ssa Laura Guaglio Psicologa e operatrice di training autogeno